L'angolo dei consigli

L’inverno è alle porte…

L’inverno è alle porte e tutti gli elementi in legno del vostro giardino hanno bisogno di essere protetti. Con una mano di protettivo per legno, le vostre casette, pergole, staccionate, cancelli, fioriere, grigliati, persiane resisteranno alla grande alle intemperie!

Ma quale prodotto scegliere? Meglio un impregnante all’acqua o al solvente?

L’impregnante per legno penetra in profondità e non lascia quella pellicola che con il tempo potrebbe spaccarsi e sfogliarsi rendendo ancora più complicata la manutenzione.

Esistono principalmente due tipologie di impregnante per il legno: all’acqua o al solvente e la scelta tra i due tipi varia a seconda dell’utilizzo. 
L’impregnante per legno all’acqua è consigliato sia per il minimo impatto ambientale, sia perché è inodore ed asciuga molto rapidamente. Inoltre, è utile sapere è che i pennelli o rulli utilizzati per la stesura dell’impregnante vanno poi lavati con l’acqua, quindi non c’è bisogno di utilizzare l’acquaragia neanche per l’eventuale diluizione del prodotto.
CONSIGLIO! Occhio alla temperatura esterna: per un utilizzo ottimale, la temperatura non deve essere né troppo alta né troppo bassa.

L’impregnante al solvente va utilizzato solo all’esterno a causa del forte odore e gli attrezzi usati per stenderlo vanno lavati con acquaragia; la scelta a volte ricade su questi ultimi perché hanno un costo minore e si pensa che abbiano una maggiore performance, mentre invece l’evoluzione tecnologica ha fatto sì che i prodotti all’acqua non abbiano nulla da invidiare a quelli al solvente.

Se invece l’effetto estetico che si vuole raggiungere è quello coprente che non lascia intravedere le venature, si deve optare per uno smalto specifico per legno, disponibile in vari colori Ral e personalizzabili.